Membro di
Socia della

Trivellazioni - Dal Governo nessun piano su energia e clima, la risposta è la moratoria

Federazione nazionale Pro Natura, Greenpeace Italia, Legambiente, Marevivo, Touring Club Italiano, WWF chiedono in una nota mandata oggi alle Regioni che si definiscano alcuni punti fermi – in previsione dell’incontro di domani 29 luglio delle Regioni con il Ministero dello sviluppo economico – considerata l’incapacità di innovare del Governo, schierato a ostinata difesa di uno sviluppo economico “business as usual” (secondo gli schemi consolidati), con effetti molto pesanti sul nostro tessuto sociale e ambientale. (segue)

Read more …

Coalizione italiana Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima

Gli Stati generali sui cambiamenti climatici segnino una nuova stagione delle politiche su energia, innovazione, manutenzione del territorio. Cinque proposte per il governo Renzi.

Gli Stati generali sui cambiamenti climatici e sulla difesa del territorio, convocati dal governo Renzi il 22 giugno, devono segnare l'apertura di una pagina nuova su un tema che è oggi più che mai al centro dell'agenda politica internazionale. L'Italia è infatti l'unico dei grandi paesi europei (...)

Read more …

Le aree protette in Italia fra passato e futuro

Pubblichiamo il documento conclusivo in formato pdf del Convegno organizzato dalla Federazione nazionale Pro Natura e dall’Unione Bolognese Naturalisti sul tema "Le aree protette in Italia fra passato e futuro", tenutosi sabato 18 aprile 2015 presso il Dipartimento di Scienze Biologiche e Geologico-Ambientali dell'Università di Bologna.

Sussurri dal Morrone

Segnaliamo la pubblicazione del volumetto “Sussurri dal Morrone”, realizzato da un gruppo di studenti del Liceo delle Scienze Umane “Ovidio” di Sulmona (AQ) e inserito nella collana “Linguaggi, Educazione, Ambiente” curata dalla Prof.ssa Giuliana Del Signore.

Gli autori hanno intrapreso un percorso culturale partendo da un profilo paesaggistico come il monte Morrone, che rimanda a un’identità secolare, forse millenaria, riallacciando un dialogo lieve, sommesso e delicato (sussurri appunto) non solo con l’ambiente ma anche con coloro che con quel profilo fisico trovano da generazioni una propria identità.

Nasce la Coalizione italiana "Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima"

Già 50 le associazioni aderenti; tra i promotori anche la Federazione nazionale Pro Natura
Tante associazioni diverse per storia, cultura, obiettivi e ragioni sociali, insieme con un unico obiettivo: contrastare i cambiamenti climatici dando vita a una coalizione aperta a tutti quelli che condividono l'obiettivo di costruire iniziative e mobilitazioni comuni e diffuse, così da raggiungere la massima sensibilizzazione possibile sulla lotta ai ...

Read more …

Orvieto e Tuscania contro l'eolico, a rischio storia e paesaggio

(AdnKronos) Tutti d'accordo sulle rinnovabili, ma mettereste mai un impianto fotovoltaico sul Colosseo? O delle pale eoliche nella Valle dei Templi? A porre la questione sono i sindaci di Tuscania e Orvieto che, sostenuti da ben tredici associazioni, lanciano (...)

Read more …

Convegno "Le Aree Protette in Italia fra passato e futuro"

Alleghiamo il programma del Convegno "Le Aree Protette in Italia fra passato e futuro", organizzato da Unione Bolognese Naturalisti, Federazione Nazionale Pro Natura e Università di Bologna, che si terrà nella giornata di sabato 18 aprile 2015 a Bologna presso l'aula "Ghigi" del Dipartimento di Scienze Biologiche e Geologico Ambientali dell'Università di Bologna.

Le Oasi della Federazione nazionale Pro Natura

E' stato pubblicato nella sezione "Quaderni di Natura e Società" alla pagina "Pubblicazioni" il volumentto "Le Oasi della Federazione nazionale Pro Natura": esso riprende ed aggiorna l’analogo volume pubblicato nel 2007 anche se, per motivi economici, questa volta la pubblicazione non verrà stampata, ma sarà disponibile soltanto nella versione elettronica in formato pdf.

Lettera appello delle Associazioni Ambientaliste al Premier: Il Consiglio dei Ministri non deve sottoscrivere un atto che estromette lo Stelvio dalla famiglia europea dei Parchi Nazionali

La denuncia: così l’Italia infrange la Convenzione delle Alpi che ha ratificato!